L’attività clinica ha riguardato fino alla fine degli anni ’90 principalmente la Chirurgia Ricostruttiva, effettuata presso l’ Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro di Genova: il Dottor Berrino ha realizzato importanti interventi ricostruttivi della testa e del collo, della mammella e degli altri inferiori divenendo uno dei pionieri italiani della microchirurgia ricostruttiva , tecnica che permette di trasferire aree di tessuto cutaneo, muscolare od osseo da una zona del corpo ad un’altra, riattaccando (“anastomizzando”) vasi e nervi nella sede ricevente grazie al microscopio ed a fili di sutura sottilissimi.

Pur continuando l’attività di chirurgia ricostruttiva, soprattutto mammaria, come libero professionista , anche in regime convenzionato (vedi link convenzioni), il, Dottor Berrino ha quindi utilizzato le capacità e l’esperienza acquisite con la chirurgia ricostruttiva per perfezionare ed evolvere gli interventi di chirurgia estetica, concentrando la propria attività principalmente sul volto e sul seno.

Nella chirurgia del volto il Dottor Berrino ha sviluppato tecniche mini-invasive per il miglioramento del naso (rinoplastiche) e per l’invecchiamento del volto (lifting ambulatoriali e blefaroplastiche minimamente traumatiche).

In campo di chirurgia mammaria in particolare ha sviluppato tecniche innovative per la soluzione delle problematiche legate alle protesi mammarie(vd.link soluzione problemi protesi) , in particolare negli esiti di mastoplastiche additive complicate da gravi difetti estetici: il Dottor Berrino viene chiamato ai più importanti Corsi e Congressi per insegnare le proprie tecniche per mettere rimedio a difetti importanti dopo chirurgia estetica della mammella, in particolare dopo gli aumenti mammari. 

Un altro campo di grande interesse nel quale il Dottor Berrino ha realizzato tecniche personali innovative è quello delle mammelle congenitamente anomale: seno tuberoso e seno tubulare possono venire corretti con minime incisioni ed importanti miglioramenti della forma, cosi come le asimmetrie possono essere corrette con semplici iniezioni di tessuto adiposo (lipofilling), fino alla più impegnativa Sindrome di Poland (assenza congenita della mammella) , riguardo alla quale il Dottor Berrino ha scritto un capitolo sulla “Bibbia” della Chirurgia Plastica moderna, il trattato in 6 volumi “Plastic Surgery” di Neligan e Grotting.
La attività clinica del Dottor Berrino si svolge fra il proprio Studio, all’interno del “Centro Medicina Ceccardi” di Genova
( vd.Link Centro Medicina Ceccardi) dove il Dottor Berrino è Direttore, e le cliniche private, in particolare la Clinica Villa Azzurra- ICLAS (Istituti Clinici ad alta specializzazione) di Rapallo, dove viene effettuata anche la chirurgia in convenzione con il SSN ( vd. Link convenzione con il SSN).
Mensilmente, il Dottor Berrino visita a Firenze dove la sua attività, iniziata nel 1986, lo ha portato ad eseguire oltre duemila interventi di chirurgia ricostruttiva della mammella su Pazienti toscane

P.i. 02348610102